contro- intestazione

Ti piace qualche foto di questo blog? Non rubarla, chiedimela! E se proprio non ce la fai ... vedi di non usarla per lucro! - contact email: vbpress68@gmail.com

Isola Rossa, sopra e sotto il mare.

Lo sprone roccioso che chiudere a nord la baia di Valledoria-Badesi si chiama Isola Rossa. Nome assolutamente descrittivo del luogo, perché il granito di cui sono fatte queste rocce effettivamente ha una bella tonalità rossiccia. E l'isola?

Le rocce della scogliera di Isola Rossa (OTP) - Agosto.
Nikon D700 ob. Nikon Af-s 24-70/2.8 ED G. Hands hold.

C'è, è lì a poche centinaia di metri dalla punta della scogliera. Questo sprone roccioso, l'isola, è l'evidenza superficiale di un'orografia subacquea particolarmente movimentata. Dalla costa di Isola Rossa, appena fuori dell'abitato e del porto, tra spaccature smeraldine e ripari dal vento di Maestrale, si intravede, già dalla riva, il blu profondo del mare che separa l'isola dalla costa. Davanti a noi si para un vero campo giochi per subacquei di qualsiasi tipo, dal principiante allo scafato trimixer con 6,023x10^32 immersioni all'attivo.

La scogliera di di Isola Rossa, con avventori annessi, e la torre Saracena nel classico stato di italica conservazione. Isola Rossa (OTP)
Nikon D700 ob Nikon AF-S 24-70/2.8 ED G, circular pola.

Così è che dopo oltre dieci anni dall'ultima immersione, siamo tornati sott'acqua con il bel bombolone ARA da 15 litri sulla schiena, GAV, muta, torce e tutto il necessaire per sprofondare nei canyon blu dell'Isola Rossa. In questo modo abbiamo potuto conoscere, misurandola a colpi di pinna, la variegata e movimentata costa sommersa della Sardegna settentrionale.

Sotto lo zoccolo granitico la scogliera è un gruviera di anfratti. Isola Rossa (OTP) - Agosto.
Nikon D800, ob Nikon AIS 16/2.8 Fisheye in Housing S&S MDX-D800 dome 240, double strobe YS259 on TLC 11+11+8".
Giù per il canale fino a -24m. Isola Rossa (OTP) - Agosto.
Nikon D800, ob Nikon AIS 16/2.8 Fisheye in Housing S&S MDX-D800 dome 240, double strobe YS259 on TLC 11+11+8".
La parete corallina, casa di cicale, astici e aragoste. Isola Rossa (OTP) - Agosto.
Nikon D800, ob Nikon AIS 16/2.8 Fisheye in Housing S&S MDX-D800 dome 240,
double strobe YS259 on TLC 11+11+8".

Tra pareti verticali, blocchi aggettanti, antri bui, e giù fino al piano sabbioso, le scogliere sommerse di Isola Rossa si sono rivelate un alveare di nicchie, anfratti, spaccature, in cui la vita marina prolifera, abbondante. L'aria della bombola non mi dà sufficiente tempo per osservare con la dovuta attenzione il caleidoscopio di forme vita che debordano da ogni buco, da ogni piega della roccia. Dal piccolo e coloratissimo alcionario fino alla grosso pesce cartilagineo, non si sa da che parte girarsi. Scattare tre foto ad un MINUSCOLO nudibranco si rivela un'impresa tutt'altro che banale che mi porta via troppo tempo e, si sa, a 25 metri di profondità il tempo corre veloce. Dannazione a me e alla mia vista zoppa! Questa incertezza mi impedirà di dedicare qualche secondo in più alla grossa Torpedine Ocellata che, quatta quatta, stava mezza insabbiata alla base della murata verticale.

Sul fondo della fossa una Torpedine ocellata che non vuol saperne di mettersi in mostra. Isola Rossa (OTP) - Agosto.
Nikon D800, ob Nikon AIS 16/2.8 Fisheye in Housing S&S MDX-D800 dome 240, double strobe YS259 on TLC 11+11+8".
La cupola vitrea dell'occhio di un piccolo scorfano e un nudibranco MINUSCOLO (6mm). Isola Rossa (OTP) - Agosto.
Nikon D300, ob Nikon AF-S 60/2.8 Micro in housing S&S MDX-D300 macro port + 2 strobe YS120 on TLC 8+8" arm.
Cicala e Re di triglie. Isola Rossa (OTP) - Agosto.
Nikon D300, ob Nikon AF-S 60/2.8 Micro in housing S&S MDX-D300 macro port + 2 strobe YS120 on TLC 8+8" arm.
Poteva mancare un morbido Spirografo? Certo che no. Isola Rossa (OTP) - Agosto.
Nikon D300, ob Nikon AF-S 60/2.8 Micro in housing S&S MDX-D300 macro port + 2 strobe YS120 on TLC 8+8" arm.
Scorfanetto sornione. Isola Rossa (OTP) - Agosto.
Nikon D300, ob Nikon AF-S 60/2.8 Micro in housing S&S MDX-D300 macro port + 2 strobe YS120 on TLC 8+8" arm.
Una grossa Murena mi scruta dal profondo di una spaccatura. Isola Rossa (OTP) - Agosto.
Nikon D300, ob Nikon AF-S 60/2.8 Micro in housing S&S MDX-D300 macro port + 2 strobe YS120 on TLC 8+8" arm.
Labro Pavone e Aragosta. Isola Rossa (OTP) - Agosto.
Nikon D300, ob Nikon AF-S 60/2.8 Micro in housing S&S MDX-D300 macro port + 2 strobe YS120 on TLC 8+8" arm.
Una magnifica bavosa Gobborugine. Isola Rossa (OTP) - Agosto.
Nikon D300, ob Nikon AF-S 60/2.8 Micro in housing S&S MDX-D300 macro port + 2 strobe YS120 on TLC 8+8" arm.

Devo segnalare che Isola Rossa non è un'area marina protetta. Ciò significa che qui si può pescare con la canna e con il fucile ed onestamente è un peccato. Lo dico da ex utente di arbalete, perché almeno su questo isolotto sarebbe bello lasciare indisturbati gronghi e mostelle, dentici e orate e non tanto per il piacere dei bombolari con fotocamera appresso (come me), ma perché è evidente che questa spugna di rocce, questa struttura di granito a nido d'ape, può essere una nursery per i pesci di tutta la costa, un vivaio importante per tutto l'ecosistema marino, la cui salvaguardia non può che portare giovamento a tutti quanti gli abitanti della zona, con e senza squame.

Ma girati un attimo !!!!! Niente, come neanche. Isola Rossa (OTP) - Agosto.
Nikon D800, ob Nikon AIS 16/2.8 Fisheye in Housing S&S MDX-D800 dome 240, double strobe YS259 on TLC 11+11+8".
La guida sub Monica e il sottoscritto me medesimo, sul cappello di secca ad inseguire il Labro Pavone. Isola Rossa (OTP) - Agosto.
Nikon D800, ob Nikon AIS 16/2.8 Fisheye in Housing S&S MDX-D800 dome 240, double strobe YS259 on TLC 11+11+8".
Sosta deco, non obbligatoria ... ma quasi. Isola Rossa (OTP) - Agosto.
Nikon D800, ob Nikon AIS 16/2.8 Fisheye in Housing S&S MDX-D800 dome 240.

Come ho accennato, erano proprio tanti anni che non facevamo immersioni. Il richiamo del mare è sempre stato forte e questa volta ci siamo decisi. Quando sono entrato nell'ufficio del Diving Fluid Factory di Isola Rossa, immaginavo che sarebbe stata dura riprendere confidenza con tutto il rituale, la tecnica, le regole della subacquea sportiva ARA. Invece ho trovato persone comprensive e pazienti che sono state in grado di restituirmi quella tranquillità e fiducia che credevo d'aver scordato. Grazie a loro, alla loro esperienza e professionalità, è stata una passeggiata ritornare sott'acqua e non solo, riprendere a fare fotosub nel modo intenso (e anche un po' sbarazzino) a cui ero abituato in passato.

Il team di Fluid Factory che ci ha ridato la possibilità di tornare ad immergerci. Isola Rossa (OTP) - Agosto.
Nikon D700, ob Nikon AF-S 24-70/2.8 ED G. Tripod Gitzo GT3541LS head Arca B1.

Il nostro grazie quindi a Monica, Francesco, Carlo, Mirko e tutti gli altri "motori" di Fluid Factory. A loro devo il ritorno alla subacquea e questa volta, lo prometto, non lascerò avvizzire conoscenza e pratica riconquistata qui, nelle belle acque di Isola Rossa.

Drifting away, but we'll be back.

2 commenti:

  1. Che spettacolo Valerio!
    Io, Sardo di nasciata, la Sardegna d'estate non riesco a godermela: troppo caldo, e quella che era una delle mie passioni da bambino, le immersioni, si e' molto presto trasformata in un incubo: ho terrore di andare sott'acqua perche' non posso respirare liberamente.
    Francesco

    RispondiElimina
  2. Naaaaaaa, Francesco!!
    Porre rimedio al più presto possibile, ma hai idea di cosa ti perdi? Respirare da un erogatore è solo questione di abitudine. Dopo tre respiri vien naturale. Più complicato è invece mantenere il fuoco su un coso di 5mm, regolare l'assetto perchè tocca stare il più possibile immobili, posizionare i flash e regolare l'esposizione. Quindi vedere anteprima e istogramma e se qualcosa non va ripetere da capo. Mi hanno detto (testimoni) che sta cosa sembra un lavoro... ma non è vero!! Io mi diverto un casino.

    Grazie Francesco del passaggio, del commento e ci sentiamo presto

    RispondiElimina